La White Widow è sicuramente una delle genetiche di Cannabis più popolari e conosciute al mondo. Con le sue colate di resine e i sapori spettacolari ha conquistato appassionati di ogni nazione. Ma da cosa deriva tanto successo? E perchè è cosi apprezzata e conosciuta in ogni angolo del globo?

Vi raccontiamo la sua storia, che inizia con un lungo viaggio attraverso le migliori colture del pianeta, e per farlo utilizzeremo le parole stesse del padre di questa genetica : l’australiano ShantiBaba.

Di seguito leggerete le parole  scritte da Shantibaba ( e tradotte)  a proposito dei genotipi utilizzati per  la creazione della mitica White Widow.

“Le qualità speciali dell’ibrido del sud dell’India erano sufficienti a tal punto da farmi pianificare un safari con la mia moto Enfield alla ricerca per le montagne del Kerala. Dopo alcuni giorni che avevo iniziato il mio viaggio, stavo seduto in un bar prendendo una tazza di te e fumando, quando un uomo anziano con lo sguardo demoralizzato mi si avvicinò e mi aiutò a finire il mio joint. Dopo aver fumato abbastanza e aver terminato la mia tazza di te, andai con l’anziano alla sua tenuta e scoprii che era proprio lui il coltivatore della varietà che mi aveva portato fino a queste montagne.

Passai vari giorni provando campioni di marijuana di tutte questa piante che erano state coltivate, selezionate e incrociate tra loro per anni, basandosi su un unico criterio di selezione: la produzione di resina. Questa selezione finì con l’essere uno dei progenitori della legendaria Black Widow. Il coltivatore di questa varietà, conosciuta come l’ibrido del sud dell’India, mi raccontò in seguito che questi semi si coltivavano da sempre nella sua regione ma che esistevano distinte varietà a seconda della zona. Si dice che queste piante avevano un periodo di fioritura nettamente corto e una estetica sativa molto apparente

.

.

Nel 1987/88 passai un anno viaggiando con la mia compagna per il Perù, l’Ecuador e la Colombia. Fù a Tyrone, una zona montuosa della Colombia vicino a Santa Marta, giusto al nord della frontiera con il Venezuela. Passammo un periodo vivendo una lunga serie di esperienze etnobotaniche con il cactus San Pedro. Conobbi un brasiliano di una cinquantina d’anni stabilitosi in questa regione, che finì col diventare un buon amico e ci accorgemmo che avevamo molte cose in comune. Era originario dell’Amazzonia in Brasile e aveva una varietà IBL (In Bred Line, che significa che da varie generazioni non è stata incrociata con altre varietà esterne) che stava nella sua famiglia da tre generazioni ed era stata coltivata in questa regione per molti anni… fino a che la cominciai a coltivare anche io. Questo è il punto in comune con la IBL del Kerala.
Queste due varietà non erano esattamente pure giacche erano state mescolate per anni dalle persone che se ne occupavano, ma erano da sempre state coltivate dalla stessa gente nello stesso luogo e quindi erano diventate varietà uniche. Per questo motivo è normale che alcune persone trovino fenotipi Sativa in un pacco di 18 semi. In realtà, la femmina che selezionai per l’unione di queste due piante mi portò a realizzare più di 200 prove. Non tante come la Super Silver haze che richiese più di 1000 prove a partire da vari semi e anni di lavoro.

La cosa più importante per ridurre il periodo di fioritura della White Widow a 10 settimane è trovare la pianta di fenotipo Indica, estrarre una talea di questa stessa pianta madre e metterla a fiorire; questo procedimento porterà a un periodo di fioritura da 9 a 11 settimane. La pianta sviluppa tutto il suo potenziale durante le 3 ultime settimane di fioritura così che se raccoglierete troppo presto, non potrete godere di tutte le sue virtù. Sono molte le persone che hanno trovato una Widow che li abbia impressionati, però non tutti i semi sono uguali. È difficile ottenere tutti i parametri ideali di coltivazione per una White Widow poichè a seconda della pianta selezionata, essa può necessitare più o meno cure. Questa è una specie che ha aiutato molti coltivatori, sebbene non sia facile trovare una pianta certamente eccezionale, come può succedere per varietà come la Shit o Shark Shokck. Il mio amico brasiliano aveva battezzato la sua landrace con un nome molto descrittivo… The One.

Spero che queste informazioni possano soddisfare la vostra curiosità, ma dovete ricordare che la Widow viene da queste due IBL ed è stata creata dopo due anni di lavoro per trovare un ceppo che avesse tutte le qualità che desideravo. Al momento, questa è la storia della White Widow.”
Parole di Mr.Nice ShantiBaba.

Siamo di fronte a una delle migliori varietà di marijuana Indica mai viste al mondo. Proveniente da un clone di élite del 1997, la nostra White Widow è una splendida pianta dalla fioritura veloce, molto vigorosa, con un alto contenuto di THC, un’incredibile capacità di produzione di resina e un delizioso aroma agrodolce. E ciò senza contare che se c’è una varietà dalle proprietà rilassanti incontestabili è proprio White Widow.
Sesso: Femminizzata
Genotipo: 65% Indica / 35% Sativa
Incrocio: White Widow x White Widow
Coltivazione consigliata: Indoor e outdoor
Fioritura indoor: 55 giorni
Produzione indoor: 550 g/m2
Raccolta outdoor: Inizio ottobre / Metà ottobre
Produzione outdoor: 900 g/pianta
Altezza outdoor: 2,5 m
THC*: 12-16%CBD*: Basso

Si tratta della tanto attesa versione automatica della White Widow originale, che è una delle nostre varietà di maggior successo. Auto White Widow® è una pianta automatica vigorosa e forte che dà un high potente. È prodotta dalla nostra pianta madre White Widow originale con le stesse genetiche che hanno vinto innumerevoli premi e soddisfatto migliaia di coltivatori. Auto White Widow® è molto consistente e facile da coltivare con qualsiasi metodo. La nostra versione automatica è pronta per il raccolto circa 75 giorni dopo la germinazione, e un’unica pianta produrrà, in coltivazione outdoor, 50-150 g di cannabis. I coltivatori esperti in coltivazione indoor arriveranno a ottenere oltre 200 g da un’unica pianta.Il gusto di agrumi e pino è fresco, piuttosto dolce e forte, e l’effetto è rapido. I semi di cannabis Auto White Widow® producono piante folte e glassate con numerosi fiori.

Tagged With:
Hide Preloader
X
0

Your Cart